Focaccia Fiamminga con lievito madre


Eccomi alle  prese con un lievitato preparato con il lievito madre,  volevo postare da un po'  una ricetta con il lievito naturale, ma per motivi di tempo e un po' perché ero dubbiosa sulla riuscita rimandavo sempre.
Poi finalmente mi sono decisa, ho rinfrescato la mia pasta madre ed  ho iniziato ad impastare.
Prima vi racconto un po' di questa focaccia Fiamminga, si tratta di una focaccia dolce che mi ha subito incuriosita sfogliando le pagine del bellissimo libro "Pasta Madre", buonissima da gustare con quadretti di cioccolato per un dolce risveglio oppure a merenda, in cottura lo zucchero caramella e si scioglie con il burro in superficie formando una crosticina in contrasto con la morbidezza della focaccia.
Fare un lievitato con la pasta madre richiederà tempi di lievitazione più lunghi rispetto ad un lievitato fatto con il comune lievito di birra, ma vi assicuro che il risultato finale sarà un'altra cosa  e anche una bella emozione e soddisfazione.
Bene questa gioia la condivido con voi!


Focaccia Fiamminga con lievito madre
ricetta tratta dal libro "Pasta Madre" R.Astolfi

Ingredienti
200 g di pasta madre rinfrescata
300 g di farina tipo 0
150 ml d'acqua
30 g di burro ammorbidito
30 g di zucchero di canna
un pizzico di sale

Per guarnire
2 cucchiai di burro
2 cucchiai di zucchero di canna

Sciogliere la pasta madre nell'acqua, aggiungere la farina e successivamente tutti gli altri ingredienti, impastando fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Fate lievitare in una ciotola coperta per 4 ore circa a temperatura ambiente.
Trascorso questo tempo, prelevare l'impasto e fate un giro di pieghe*
Lasciatelo riposare un' altra ora coperto, quindi stendetelo in un rettangolo grande tanto da ricoprire una teglia (30x40) rivestita con carta forno e fate riposare coperta per altre 2 ore. Trascorso il tempo di lievitazione schiacciate con i polpastrelli l'impasto e inserire nei buchetti dei piccoli fiocchi di burro, spargetevi sopra lo zucchero e cuocete in forno già caldo per 20 minuti circa a 200°.
Appena sfornata appoggiarla su di una gratella e tagliatela a pezzetti.

* Per le pieghe: rovesciare l'impasto su un tagliere infarinato. Dopo averlo leggermente appiattito con le mani e aver formato un rettangolo, si piega un lato del rettangolo sull'altro sovrapponendolo per 2/3 dell'impasto.
Successivamente, si prende l'altro lato e si sovrappone al primo, chiudendolo a formare un rettangolo più piccolo.A questo punto si ruota l'impasto di 90° verso destra e si ripete quanto eseguito precedentemente.



Con Affetto Ele
♥♥♥ 

9 commenti

  1. Ciao! Con questo post fai venire voglia di lievito madre anche a me che lo ho sempre guardato da lontano!! Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima! sono contenta di averti fatto questo effetto!! un abbraccio

      Elimina
  2. Le ricette con il lievito madre le guardo sempre con ammirazione, sapessi quanto vorrei saperlo maneggiare, curare, alimentare... e infornare! Sarà un percorso, pian piano ci arriverò ma nel frattempo mi gusto anche con gli occhi la tua focaccina che è perfetta, si capisce anche dalle foto! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francy piano piano io e il mio lievito stiamo facendo conoscenza , sono anche io all'inizio di un percorso, spero di sfofnare presto altri lievitati con il lievito naturale è una bella sensazione vederlo crescere piano piano ! Ti abbraccio

      Elimina
  3. Fatta da poco una schiaccia con il lievito madre..da noi la chiamiamo così , schiaccia e mi hai fatto tornare la voglia di riprovare....il lievito madre e' anche il mio ingrediente preferito!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara!dopo aver fatto questa focaccia, credo proprio che diventerà anche per me il mio ingrediente preferito ;))

      Elimina
  4. Ele cara, questa focaccia è una meraviglia...le tue foto sono davvero splendide!!!! Mi segno questa meravigliosa ricetta...
    Un forte bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo Ilaria!!! Un bacione; ))

      Elimina
  5. Io ci ho provato per un periodo, anche per bene a dir la verità...passate poche settimane abbiamo capito che non siamo fatti l'uni per l'altro. Io e il lievito madre ci teniamo a distanza entrambi, intanto però mi godo e mi godrò le tue di ricette con lui, che mi sembra stia diventando uno dei tuoi migliori amici...:)

    RispondiElimina

Leggo sempre tutti i vostri commenti, sono molti importanti per me e mi scuso se non sempre riesco a rispondervi.
(se non possiedi un account google,clicca su Anonimo, ma ti chiedo gentilmente di firmarti, i commenti anonimi non verranno pubblicati).

© Dolce Salsarosa

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig