Buchteln con crema alla vaniglia

Avevo già scritto in uno degli ultimi post che in questo periodo sono particolarmente attratta dal mondo dei lievitati.
Oggi vi propongo un dolce che mi ha particolarmente incuriosito: il Buchteln è un dolce che fa parte della tradizione dei dolci austriaci e trentini.
Sono dei piccoli fagottini a base di pasta lievitata ripieni di marmellata fatti lievitare l' uno accanto all' altro per formare una torta , successivamente spennellati di burro fuso, cotti al forno e poi spolverizzati di zucchero a velo.
La ricetta prevede la confettura di albicocche i miei li ho riempiti con  confettura di pesche, ma a vostro gusto potete variare la farcia.
Una volta cotti si gustano singolarmente
accompagnati da una leggera crema alla vaniglia.



Buchteln
Ingredienti
200 ml di latte
80 g di burro
500 g di farina
1 bustina di lievito secco
80 g di zucchero  a velo
Un pizzico di sale

2 uova
Confettura (gusto a piacere)

Burro fuso per spennellare
Zucchero a velo per spolverare

 
Scaldare il latte a fuoco basso e sciogliere il burro in esso.
Setacciare la farina e mescolare con il lievito secco .In un altra ciotola mettere il latte e il burro fuso e mescolare brevemente in una grande ciotola con un pizzico di sale , zucchero a velo e 2 uova .
Unite al composto la farina con il lievito e impastare con il frullino fino a quando la pasta si stacca dal  bordo della ciotola, formate una palla e mettetela in una ciotola coperta a lievitare per un ora.
Dopodiché trasferiamo l'impasto sulla spianatoia infarina e stendiamolo con il mattarello in una sfoglia spessa poco più di 1 cm; ricavate dei quadrati di 5 cm di lato, in cui al centro di ognuno andremo a mettere un po' di marmellata
(io marmellata di pesche) richiudere il quadrato e per formare delle palline.
Sistemiamo poi le palline
con la parte recante la chiusura rivolta verso il basso in una teglia da forno (di 22 cm) precedentemente imburrata distanziando le palline un pochino le une dalle altre , copritele e lasciatele lievitare di nuovo per un ora.

Spennellare con burro fuso la superficie dei fagottini e mettete lo stampo in forno  a 180 ° C per circa 30/40 minuti.
Fate raffredare i Buchteln e spolverateli di zucchero a velo.
Meglio consumare i buchteln lo stesso giorno, se avanzano si possono congelare in sacchetti per alimenti.

Ingredienti per la crema alla vaniglia
2 tuorli
40 g di zucchero
2 dl di latte
Una bacca di vaniglia

Sbattete insieme tuorli, zucchero e latte caldo profumato con i semi della bacca di vaniglia.
Fate cuocere a bagnomaria, mescolando fino a quando velerà il cucchiaio.

Servite il dolce con la crema a parte guarnendo a piacere con lamponi o frutti di bosco























































Il tegame in foto utilizzato per i Buchteln è della linea Estetico Quotidiano di Seletti 




Con Affetto Ele

♥♥


8 commenti

  1. Mamma mia che bontà!!! Mi piacciono i dolci "panosi" e li preferisco a quelli pieni di crema o a base pan di spagna. E questyo lo volgio proprio provare in un pomeriggio in cui ho tempo, non essendo velocissimo (altrimenti lo farei subito stasera!) :-)
    Mamma mia, la mia cartellina delle ricette delle amiche di Instagram e bloggers sta diventando impegnativa! Riuscirò a fare tutto? :-D
    Un bacione e buon lunedì!!! xoxo

    RispondiElimina
  2. Devono essere eccezionali!
    Cinzia

    RispondiElimina
  3. io li adoro...provati con marmellata ai frutti di bosco, mi segno la tua variante così meravigliosa...

    RispondiElimina
  4. Che belli, verrebbe da saltarci sopra come sui tappeti elastici!

    RispondiElimina
  5. Non li abbiamo mai assaggiati, ma sappiamo che ora abbiamo voglia di buchtelen...

    RispondiElimina
  6. MAMMA MIA !!!!! COMPLIMENTI SONO MERAVIGLIOSI , SEMBRANO SOFFICISSIMI ......BUONA DOMENICA

    RispondiElimina
  7. Mamma mia ma che meraviglia!!!! Poi con quella salsa alla vaniglia deve essere sublime! Un bacione

    RispondiElimina
  8. Come ho potuto perdermi questo fiore lievitato... è bellissimo! Sono contenta che ti stia appassionando al genere, un'altra cosa in comune... :-) E quella crema alla vaniglia è da mangiare tutta, fino all'ultima goccia...

    RispondiElimina

Leggo sempre tutti i vostri commenti, sono molti importanti per me e mi scuso se non sempre riesco a rispondervi.
(se non possiedi un account google,clicca su Anonimo, ma ti chiedo gentilmente di firmarti, i commenti anonimi non verranno pubblicati).

© Dolce Salsarosa

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig